Canale di informazione Sport e Spettacolo - Riprese video professionali, Riprese Video, interviste, eventi, servizi audio visivi

Esodo estivo 2019: diffuso il Piano Viabilità: ecco i giorni da bollino nero, stop ai cantieri e nuovi tutor

Anche quest’anno forze dell’ordine e concessionari uniscono le forze per gestire l’aumento del traffico per le partenze per le vacanze: le previsioni e i provvedimenti adottati #seisicuro

Due giorni da bollino nero – sabato 3 agosto e sabato 10 agosto – e diverse giornate da bollino rosso, principalmente nei weekend: è stato diffuso il Piano Viabilità per l’estate 2019, un programma che comprende non soltanto il calendario delle partenze estive e del conseguente rischio traffico e ingorghi, ma anche una serie di provvedimenti finalizzati ad alleggerire il traffico e a prevenire quanto possibile le criticità legate all’esodo per le vacanze.

Il piano è stato presentato in Viminale (consulta la tabella) alla presenza del capo della polizia, Franco Gabrielli, di Armando Forgione, direttore centrale delle specialità della Polizia di Stato, di Giovanni Busacca, direttore del Servizio di Polizia Stradale e presidente di Viabilità Italia, di Massimo Schintu, segretario generale di Aiscat, e di Massimo Simonini amministratore delegato di Anas: un tavolo congiunto finalizzato a fornire tutte le informazioni utili per arrivare preparati alla partenza e affrontare l’inevitabile aumento di auto sulle strade e sulle autostrade nei prossimi due mesi.

Calendario esodo estivo, i giorni da bollino nero e da bollino rosso
Secondo il calendario saranno due le giornate più critiche, nello specifico mezze giornate, e cioè le mattine di sabato 3 e domenica 10 agosto. Bollino rosso, invece, per i restanti weekend di luglio e per tutti quelli di agosto, cui si aggiungono i pomeriggi di venerdì 2, venerdì 9 e venerdì 23 agosto.

A settembre, criticità sempre da bollino rosso per l’intera giornata di domenica 1, per la mattina di sabato 7 e per il pomeriggio di domenica 8, dove si concentreranno i rientri del cosiddetto “controesodo” (insieme con l’ultima domenica di agosto).

Nel calendario sono inoltre riportati anche i divieti di circolazione per i mezzi superiori alle 7,5 tonnellate, stabilite a seconda dei giorni e delle fasce orarie.

Esodo estivo 2019, i provvedimenti di Anas e Aiscat
In concomitanza con l’esodo saranno attivate tutte le misure di vigilanza garantite dalle forze dell’ordine, intensificate nei nodi strategici per i flussi turistici, cui si aggiungono le tutele messe in atto da Anas, Aiscat, Protezione Civile e Polizia Ferroviaria.

Anas, in particolare (che gestisce circa 30 mila chilometri di strade italiane, quasi 1.300 dei quali di autostrade e raccordi), prevede la presenza di 2.500 addetti con 1.100 automezzi sulle sue strade, e l’utilizzo di oltre 5mila telecamere fisse e un migliaio di pannelli a messaggio variabile. Il monitoraggio della rete sarà affidato a 200 operatori, attivi in una sala situazione nazionale e in 21 sale operative territoriali.

Aiscat (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori), dal canto suo, schiererà un sistema attivo h24 composto da 37 Centri di Controllo, 8900 telecamere su strada, 7900 colonnine sos per chiamate di emergenza, 3450 pannelli a messaggio variabile e 8000 addetti alla viabilità e all’esazione.

Esodo estivo 2019, le strade sorvegliate speciali
Sorvegliate speciali, le arterie solitamente più trafficate durante l’esodo, e dunque l’A2 Autostrada del Mediterraneo, più conosciuta come la Salerno-Reggio Calabria; l’A19 Palermo-Catania; l’A29 Palermo-Mazara del Vallo in Sicilia; la statale 148 Pontina in Lazio (da poco tornata alla gestione dell’Anas, dopo essere stata affidata a enti locali); i raccordi autostradali RA13 e RA14 verso i valichi di confine con la Slovenia; l’itinerario E45, che interessa Emilia-Romagna, Umbria e Toscana; e le strade statali Aurelia, Adriatica, Carlo Felice (in Sardegna), del Lago di Como e dello Spluga, della Val di Trebbia (tra Genova e Piacenza), Jonica (Reggio Calabria-Taranto), Tirrena Inferiore (Napoli-Reggio Calabria), della Valle d’Aosta e Romea (Ravenna-Mestre).

Autostrade ed esodo, stop ai cantieri
Anas ha inoltre cercato di chiudere il maggior numero di cantieri aperti prima dell’inizio dell’esodo per alleggerire ulteriormente il traffico. Ne resteranno attivi 17 sulle autostrade e 10 sui raccordi, 15 in Sicilia (sull’A19 Palermo-Catania), altri due sulla Palermo-Mazara e l’A19 direzione Alcamo-Trapani. Sei cantieri resteranno invece aperti sul raccordo Sicignano-Potenza, uno ciascuno su quelli tra Ascoli e Porto d’Ascoli, Perugia e Bettolle, Salerno e Avellino e per Benevento.

Esodo estivo, come informarsi sul traffico
Per diffondere notizie sul traffico, Anas utilizzerà bollettini trasmessi dalle radio partner, come Rai Isoradio e Radio Rai, da diverse emittenti a diffusione più limitata e dal Tgcom24 televisivo, un numero telefonico unico 800.841148, attivo 24 ore su 24, e ancora il sito stradeanas.it/info-viabilità/vai e l’app, insieme con i social network, dove verranno postati aggiornamenti con l’hashtag #esodoestivo2019.

Tutor in autostrada, ecco le nuove tratte coperte
Anche Autostrade si è preparata all’esodo estivo, aggiungendo sulle tratte di sua competenza nuovi tutor, quelli “a norma”, e dunque con con tecnologia SICVe-PM.

A oggi sono 46 i tratti di autostrada monitorati, per un totale di 420 km di carreggiate monitorate su 6.943 km totali. Le nuove tratte controllate dai tutor sono 9, e si trovano sull’A1 tra Modena Sud e l’allacciamento A14, in entrambe le direzioni, sull’A4 tra Dalmine e Capriate e tra Capriate e Cavenago in direzione Ovest, sull’A8 nel tratto Castellanza-Busto Arsizio in direzione Nord, sull’A13 tra Ferrara Nord e Ferrara Sud e tra Ferrara Sud ed Altedo in direzione Sud e sull’A14 tra Castel San Pietro e Imola (direzione Sud) e nel tratto Bari Nord-Bitonto (direzione Nord).

Quando attivi, i nuovi tutor permettono di misurare la velocità media sul tratto autostradale di competenza: pochi i cambiamenti rispetto al modello precedente (per cui era stata avviata una battaglia legale che nell’aprile 2018 aveva portato a una sentenza che obbligava Autostrade a rimuovere il vecchio Tutor), ma il nuovo sistema scansione in maniera più precisa le targhe, consentendo di risalire già facilmente al titolare dell’auto

Tutti i diritti sono riservati ©Copyright All Right Reserved
materiale video webtvstudios@gmail.com 
http://www.webtvstudios.it

Vi aspettiamo sulla pagina Facebook!

► Facebook : https://www.facebook.com/webtvstudios
► Instagram: https://www.instagram.com/webtvstudios
► Twitter: https://twitter.com/webtvstudios
► Sito: http://www.webtvstudios.it

WEB TV STUDIOS

Canale di Informazione Sport e Spettacolo – News https://www.facebook.com/webtvstudios http://www.webtvstudios.it

Welcome!

This is popup preview that you can fill with any content you want.

The plugin include some shortcodes, you can read more about them at the bottom of this page. The main 3 sections to configure the popup are:

Appearance: Where you edit the look and feel of the popup.
Display Rules: Here you choose on which page to display the popup (Set to all by default)
Display options: Some important settings about the plugin, being the more important trigger action.